CICLABILE della Valchiavenna: GIOIE & DOLORI
CICLABILE della Valchiavenna: GIOIE & DOLORI

Oggi piacevole pic nic sul lago di Novate Mezzola. Bello in qualche punto ma con qualche osservazione. 

Bisogna migliorare la segnaletica un pò dappertutto, fino a facilitare la confluenza col Sentiero Valtellina, in generale su tutto il percorso, ma in particolare verso l’arrivo a Chiavenna cui si può arrivare da più parti, sia pianura, che salita, che sterrato, che devono essere segnalati. 

La Valchiavenna sarebbe una bella valle ma subisce violenza da chi ne sfrutta le acque, guadagnandoci, e che ha trasformato la valle in un bosco di tralicci e pali collegati da fili che servono a trasportare il suo prodotto (ricavato dalle acque del territorio). 

Questo scarica i costi di trasporto dell'energìa sulla popolazione, arreca grave danno alle possibilità di sviluppo dei residenti e all’immagine della Valchiavenna, del lago di Como, del passo dello Spluga, del Maloja e persino dell’Engadina e St. Moritz, mentre il jet set passa dalla Valchiavenna e ... confronta impietosamente. 

Nel 2019 non si può più sopportare. 

 


Data: 08/06/2019
 
08/06/2019, 20:09
CICLABILE della VALCHIAVENNA

Un pò bella,
un pò disorganizzata,
ma con una incombente presenza volgare ed offensiva









R1
Moderatore


Autore dal
22/09/2008