Misure di risanamento per il fiume POSCHIAVINO
Misure di risanamento per il fiume POSCHIAVINO

L’elettrodotto Robbia - San Fiorano è quello a 380kV che dalla Valle di Poschiavo trasporta energia elettrica nel bresciano. Un elettrodotto ben visibile nel tiranese, dove trovano spazio tralicci davvero imponenti. Ora, il gestore di impianti idroelettrici deve eliminare gli effetti dello sfruttamento della forza idrica. Lo ha deciso il Cantone dei Grigioni: in Valposchiavo la Repower AG gestisce la centrale Robbia e questa centrale "provoca variazioni di deflusso e del livello dell’acqua nel Poschiavino. Tali variazioni - continuano dal Cantone - vengono causate dai deflussi discontinui a valle della restituzione d’acqua della centrale". Il Governo ha quindi intimato al gestore di "pianificare e di attuare misure di risanamento volte a eliminare questi pregiudizi. A tale scopo, entro l’estate del 2024 la Repower AG dovrà presentare al Cantone delle misure che possano essere realizzate e attuate". Il Poschiavino è un fiume che attraversa la Valle di Poschiavo e confluisce, in Italia, nel fiume Adda. Per quanto concerne il fiume Adda, al contrario, le autorità italiane ancora non hanno chiesto misure di tutela, anche se le centrali italiane che insistono sullo sfruttamento idrico sono una realtà ben presente. 


cristina culanti
Data: 06/02/2020