Quale futuro per il MORELLI?
Quale futuro per il MORELLI?

"Mentre vi chiudono l’ospedale vi fanno vedere malghera... pusillanimi…" 

by Mauro Cusini

(Su ANTENNA TRE, MONTAGNE DI LOMBARDIA si è parlato di MALGHERA, ndr.)


cristina culanti
Data: 26/06/2020
 
12/08/2020, 07:49
Incontro a ROMA

Il Vice Ministro alla Salute, il senatore Pierpaolo Sileri ha incontrato ieri, martedì 11 agosto, nei locali del Ministero della Salute i sindaci  di Sondalo, Ilaria Peraldini e di Livigno, Damiano Bormolini, a nome di tutti i Sindaci dell’Alta Valle. 

I sindaci hanno portato a conoscenza del Vice Ministro Sileri la situazione che si è venuta a creare al Morelli nel momento successivo alla pandemia da Covid e della volontà di Regione Lombardia di depotenziare una struttura sanitaria che rappresenta un’eccellenza per tutta la valle e non solo. 

Da parte del Vice Ministro  sindaci hanno riscontrato una grande attenzione e sensibilità al problema: lo stesso ha detto che studierà la documentazione che gli è stata consegnata e ha promesso di organizzare una visita, a settembre, in Alta Valtellina, per conoscere le realtà del territorio.

cristina culanti


Autore dal
18/06/2009

10/08/2020, 20:22
Impressioni...

"Condivido uno dei momenti più suggestivi e commoventi che ho vissuto: il tributo agli eroi dell’ospedale Morelli, ma anche ai tanti ammalati che ieri sera erano lì e potevano vedere quanta gente sta combattendo anche per loro e per il loro diritto alla salute e a una sanità di qualità.

Difendere l’ospedale Morelli e pretendere che tornino tutte le specialità pre-Covid è un dovere nei confronti di tutti i cittadini della Provincia di Sondrio, delle Province limitrofe e dei tanti turisti che onorano la nostra Valle con la loro presenza.

Felice di esserci stata.

Grazie alle migliaia di persone, ognuna con la sua storia di dolore o di malattia, ognuna col suo vissuto, che gremivano quel campo per far sentire la propria voce in difesa di un ospedale dove hanno trovato cura, assistenza, umanità e una risposta adeguata ai loro problemi di salute.

Possano le istituzioni trarre forza dalla testimonianza della gente ed essere sempre al loro fianco per garantire il loro sacrosanto diritto alla salute!"

by Annamaria Saligari, sindaco di Lovreo

cristina culanti


Autore dal
18/06/2009

10/08/2020, 13:39
Impressioni...

"Sul pratone sondalino c’ero. Che spettacolo tanti come me’ a difesa del Morelli. Tutti uguali ma tante storie. Guariti, salvati, generici, infermieri, livelli superiori ed anche primari. Non sul palco, ma gente che ha reso Operativo il Morelli. Grazie al prato per riuscire ad abbracciare queste persone, abituate a Fare per la gente, non con la lingua e discorsi, ma con mani e menti insostenibili".

by Narciso Zini

cristina culanti


Autore dal
18/06/2009

09/08/2020, 22:49
La manifestazione per salvare il nosocomio

Sindaci e rappresentanti del comitato a tutela della Sanità di Montagna ieri sera, 9 agosto a Sondalo per dire a gran voce "Già le mani dal Morelli". Una manifestazione che ha registrata o una grande partecipazione eil campo di via Verdi a Sondalo era strapieno. Un auspicio: che Regione Lombardia apra un tavolo di confronto. Parole rivolte dal coordinatore del comitato per il Morelli, Pietro Del Simone, direttamente all’assessore Massimo Sertori: "Caro Massimo quando hai detto ’il il mio Morelli la gente non lo ha apprezzato osservando poi l’azione depotenziamento messa in atto, la montagna non ha bisogno di imposizioni dall’alto bensì di di condivisione tra le parti coinvolte". "Per favore fermati - ha concluso Del Simone - ripristina all’ospedale Morelli le attività pre - covid e convoca un tavolo di lavoro costruttivo". 

Si legge sui social: "Stasera manifestazione riuscitissima per la difesa della sanità di montagna con una straordinaria partecipazione di cittadini. Complimenti al Comitato e all’organizzazione" 



cristina culanti


Autore dal
18/06/2009

29/07/2020, 08:35
Lega e PD bocciano la mozione pro Morelli

"Oggi e domani è in seduta assembleare il Consiglio della Regione Lombardia, il quale è chiamato a discutere anche l’allegata Mozione, a firma del Consigliere Violi, che impegna la Giunta Regionale “a ripristinare fin da subito tutte le attività ospedaliere attive all’Ospedale “E. Morelli” precedentemente all’emergenza sanitaria da Covid-19 nonché ad indicare come luogo preposto alla gestione del Covid-19 il sesto padiglione, ad oggi vuoto e non comunicante con gli altri”. Il Comitato a difesa della sanità di montagna - Io sto con il Morelli scriveva così, ma i fatti sono andati in modo diverso: la mozione è stata bocciata, come spiega in modo esaustivo Luigi Grassi, del Comitato: "BOCCIATA LA MOZIONE Dario Violi CHE "IMPEGNAVA" LA GIUNTA REGIONALE A RIPORTARE TUTTE LE ATTIVITÀ OSPEDALIERE AL MORELLI E "TEMPORANEAMENTE" SPOSTATE A SONDRIO PER GESTIRE L’EMERGENZA COVID.

La Mozione è bocciata da tutta la LEGA che però continua a sostenere che a Settembre tornerà tutto come prima. Si astiene, determinandone il fallimento, metà del PD. A pensar male si fa peccato ma vuoi vedere che LEGA E PD, sulla pelle dei montanari, si siano scambiati qualche favore su altre partite? Se non lo hanno fatto è perché hanno una pessima visione delle esigenze della Sanità di Montagna che oggi è al collasso in tutta Provincia. Questo voto è la Caporetto della politica dei palazzi di cui faremo, volentieri, a meno. UN DISASTRO che ci costringerà, per curarci, a LUNGHI e COSTOSI pellegrinaggi fuori Provincia. Qui sotto i nomi dei Consiglieri che, con il loro voto "contrario" o "astenuto", hanno pugnalato la Montagna. Che dire? Vi auguro di provare VERGOGNA; almeno un briciolo!"

cristina culanti


Autore dal
18/06/2009