VAL BREGAGLIA
VAL BREGAGLIA

Sono passati quasi due anni dal terribile crollo del Pizzo Cengalo che ha interessato la Val Bregaglia e incessanti sono state le donazioni per la ricostruzione. Anche il Cantone dei Grigioni ha sempre partecipato attivamente agli aiuti e adesso ha deciso di provare due sottoprogetti del costo di circa 12 milioni di franchi con un sussidio pari a circa 9,6 milioni di franchi l’uno e circa 2,08 milioni di franchi per  costi complessivi pari a 2,6 milioni di franchi per il secondo. Il Governo ha infatti approvato due sottoprogetti del progetto generale "Ripristino a seguito della frana del Cengalo e delle colate detritiche di Bondo". 

Il primo sottoprogetto, "Misure d’urgenza, sgombero e discariche" comprende tutte le misure immediate e di messa in sicurezza adottate, quali lo sgombero del materiale, la discarica nonché la gestione del traffico a livello comunale e la conclusione è prevista per il 2023. 

Il secondo sottoprogetto concerne invece il ripristino delle infrastrutture forestali comunali: realizzazione di un accesso sicuro per Bondo, il ripristino dell’allacciamento alla Val Bondasca nonché il ripristino della rete principale delle canalizzazioni durante la fase acuta nel 2017. 


cristina culanti
Data: 06/06/2019